Papua Nuova Guinea: per chi ama l’avventura

papua-nuova.guinea

Papua Nuova Guinea

Foto CC BY di Sebastian Wallroth

Un viaggio impegnativo quello in Papua Nuova Guinea ma che di certo vale l’impegno. Le strade asfaltate sono poche , le infrastrutture sono estremamente limitate (la capitale , Port Moresby , che ha cattiva una reputazione, non ha strade di collegamento con le altre città sulla terraferma ) e muoversi in genere significa volare con piccoli aerei. Anche per questo Papua Nuova Guinea è una terra ancora incontaminata che, nonostante la sua straordinaria bellezza, è riuscita a “tenere lontane” le masse. Ma coloro che bramano l’avventura del viaggio veramente intrepido avranno il piacere, la gioia di visitare un luogo paradisiaco.
Pur essendo circa 9000 miglia dalla Gran Bretagna , Papua Nuova Guinea faceva parte dell’Impero Britannico nel tardo 19 ° secolo. Vestigia del suo passato coloniale sono ancora visibili in alcuni degli edifici di Port Moresby e sulla Samarai Island, in Milne Bay.

Papua Nuova Guinea è anche sede di una serie di siti della Seconda Guerra Mondiale , i visitatori possono seguire le orme dei “cercatori” di Australia o visitare una ex base giapponese nei pressi di Rabaul , i subacquei possono esplorare le ricche barriere coralline e gli innumerevoli relitti della seconda guerra mondiale , tra cui aerei da combattimento e navi mercantili , in particolare nei pressi di Rabaul , Kavieng , Milne Bay e Madang .

Una terra fatta di fiorenti culture tribali , di fumanti vulcani e di vaste aree di foresta pluviale incontaminata, siamo in Papua Nuova Guinea, una delle ultime grandi frontiere del mondo che ancora oggi rimane in gran parte incontaminata dal turismo di massa . Cime frastagliate si snodano per tutta la lunghezza del paese e il suo paesaggio lussureggiante è costellato di fiumi serpeggianti , di laghi scintillanti e di cascate tuonanti nascoste nelle profondo foreste pluviali primarie . Centinaia di isole si trovano a nord e ad est del continente, con spiagge di sabbia bianca scintillante , barriere coralline e giungle verdeggianti brulicanti di fauna selvatica . Gli uccelli dal magnifico piumaggio sembrano finti tanto sono belli.

Viaggiando attraverso questo paese aspro si può anche vivere l’opportunità di interagire con i papua , magari con un soggiorno nei villaggi della foresta pluviale.

I visitatori hanno la possibilità di scalare vette di 4.000 metri , fare surf giocando con grandi onde al largo di spiagge deserte , esplorare siti di immersione poco conosciuti . Visitare Papua Nuova Guinea non è solo memorabile , ma è davvero il viaggio della vita .

Papua Nuova Guinea

Papua Nuova Guinea

Foto CC BY di Jeremy Weate

Quando andare in Papua Nuova Guinea

Il tempo in Papua Nuova Guinea può essere imprevedibile . La stagione delle piogge va da dicembre a marzo, periodi che non sono dunque i migliori per fare escursioni e osservare la fauna selvatica . Tuttavia , se si ama il surf , questo è il periodo in cui si trovano le migliori onde al largo della costa nord e le isole . Il periodo che va da maggio ad ottobre è generalmente il momento più piacevole per visitare la Papua Nuova Guinea . Inoltre in questo periodo di svolgono parecchi festival.

Come muoversi

I voli
Volare è l’ unico modo pratico per girare questo paese di montagna con poche strade . Air Niugini vola verso 20 destinazioni all’interno di Papua Nuova Guinea. Ha una flotta più grande tra cui diversi getti . Airlines PNG , gestisce una piccola flotta di aerei turboelica ( Dash 8) , così come aerei prop gemelli più piccoli , ma vola verso 17 destinazioni . Inoltre , l’artigianato in charter servono molte piccole mete , più remote tra cui casette nella foresta pluviale.
Molti voli partono solo da Port Moresby . Così sempre da Alotau a Goroka , per esempio , dovrete acquistare due biglietti – uno da Alotau a Port Moresby , e un altro da Port Moresby a Goroka .

guida
L’unico posto dove è possibile guidare tra le destinazioni è nelle Highlands , dove una strada ( le Highlands Highway ‘) si snoda in tutta la regione da Eastern Highlands per Hela.

Il trasporto pubblico
La maggior parte dei visitatori non viaggiano sui mezzi pubblici , ma se si è viaggiatori esperti, laddove ci sono strade si può andare in giro con mezzi locali. Per mezzi locali si intendono camion scoperti e altri mezzi lenti ed imprevedibili, ma che sono anche un buon modo per incontrare la gente del posto.

I taxi
E ‘possibile noleggiare un taxi a Port Moresby , Alotau , Kokopo , Madang e Vanimo . I taxi non esistono altrove . E’ bene negoziare una tariffa prima di salire.

Huli_wigman

Un indigeno con gli abiti tradizionali

Foto CC BY di Lokal Profil

Milne Bay
La tranquilla cittadina lungomare di Alotau è la porta di questa provincia magica . A est della città, ci sono diverse spiagge fatte di sabbia nera . Dall’altra parte della baia di Alotau , il piccolo insediamento di Wagawaga è sostenuto dalla foresta pluviale con cascate e punti panoramici . Si può anche andare a fare un giro in canoa lungo il fiume Dawadawa.

Samurai Island
Samurai Island è un’ affascinante reliquia di quelli che furono i giorni coloniali britannici . Anche se ancora abitata, ha molti edifici abbandonati , tra cui una vecchia chiesa anglicana ed un ex ospedale .
il Sepik

Fare nautica da diporto lungo il tortuoso fiume Sepik è come viaggiare indietro nel tempo attraversando i villaggi su palafitte con i fischi dei pappagalli che riverberano nella foresta primordiale. I coccodrilli , in abbondanza nella zona , giocano un ruolo da protagonisti in molti dei miti di creazione delle tribù . Questo rito doloroso di passaggio li collega a questa creatura altamente considerato .

Il Medio Sepik è rinomato per le sue sculture – maschere , storyboard , scudi e altra arte tribale splendidamente battuta. I villaggi dove comprare opere d’arte sono Palambei, Mindimbit, Timbunke e Tambanum.

le Highlands

Tra le valli montane e gli impetuosi fiumi delle Highlands vivono grandi popolazioni della Nuova Guinea. Circondata da cime, la ridente cittadina di Goroka ha un clima primaverile “perpetuo” , con giornate calde e notti fresche tutto l’anno . E ‘ anche un luogo ideale per programmare escursioni nella giungla e nelle vicine grotte , o organizzare soggiorni nel villaggio . Per un’escursione avventurosa si può programmare la salita di quattro giorni sul monte Wilhelm, la vetta più alta in PNG a poco più di 4.500 m. Nelle giornate limpide , è possibile vedere sia le coste nord che quelle sud dalla vetta .

La città di Tari nel Southern Highlands fornisce l’accesso alla spettacolare valle del Tari, una delle poche città dove alcune persone ancora indossano abiti tradizionali ( anche se molte persone nelle zone rurali amano indossare l’abito dei loro antenati ) . I Wigmen Huli sono tra le tribù più importanti della zona , gli uomini sono così chiamati per le loro parrucche richhe, alcune delle quali sono decorate con fiori , piume o pelliccia.

papua nuova guinea

Un vulcano in Papua Nuova Guinea

Foto CC BY di petersbar

Le Province dell’Isola

A nord – est del continente , decine di isole si estendono nel mare. Vulcani a forma di cono , favolose barriere coralline e la fauna selvatica sono gli ingredienti per vivere una grande avventura. Escursionismo , camminate ad osservare gli uccelli , immersioni e surf sono le attività che si possono fare, a ciò si aggiungano le spiagge pittoresche e la cultura tra le popolazioni indigene.

L’isola più grande del gruppo , New Britain, è coperta da una fitta foresta pluviale di montagna . A est , la città di Kokopo è un favoloso centro di relitti con possibilità di fare escursioni fino vulcani e di approfondire la storia della Seconda Guerra Mondiale delle isole. La zona nasconde una vecchia base sottomarina giapponese e gallerie strategiche e caverne scavate nella collina.
Nella città di Rabaul, sepolta dalla cenere vulcanica dopo un’eruzione del 1994, si può passeggiare per le strade deserte.
La costa occidentale della Nuova Britannia è nota per la sua ricca vita marina per i suoi coralli. C’è anche la possiblità di camminare nelle foreste vicine osservando ed ascoltando gli uccelli.
La Nuova Irlanda attira surfisti attratti dalle ottime onde al largo della costa orientale (il periodo migliore è tra novembre e marzo) .

La costa del Nord

Madang è una delle più belle città della Papua Nuova Guinea . Un luogo dove è possibile fare immersioni in mezzo a coralli e vita marina. Tour validi nella zona includono visite ai villaggi vicini e crociere nel porto . Madang è una delle città più turistiche di PNG , con buone opzioni di alloggio .

Più a nord si trova Weewak, una sonnolenta cittadina fatta di belle spiagge, ottimo surf e scogli. In mare aperto si trova la grande isola di Muschu meravigliosa con le sue spiagge orlate di palme. Vicino al confine indonesiano , Vanimo è famosa per il surf.

Port Moresby e la Provincia Centrale

Port Moresby ha purtroppo problemi di criminalità, ciò nonostante ci sono alcuni siti che vale la pena visitare se si dispone di una lunga sosta nella capitale . I Giardini Botanici Nazionali che sfoggiano piante locali ed esotiche, il Museo Nazionale con alcune delle migliori collezioni del paese di artigianato indigeno. La migliore attrazione della capitale è la piccola, tranquilla Loloata Island, dove i canguri ed i tramonti sono spettacolari . La piccola Loloata Island Resort è perfetta per le immersioni.

Il Kokoda Track è un percorso 96 km estenuante che segue il percorso di una battaglia particolarmente sanguinosa combattuta tra i giapponesi e australiani durante la seconda guerra mondiale . Gli australiani , di gran lunga inferiorità numerica e disarmati , sono riusciti a tenere a bada le forze d’invasione durante sei mesi di sanguinosi combattimenti nelle foreste pluviali montane del Owen Stanley Range. Oggi , circa 4.000 anime resistenti (per lo più australiani ) organizzano un’escursione in ogni anno , e ci sono numerose aziende che fanno escursioni organizzate . Ci vogliono da 6 a 10 giorni per completarlo, e lungo il percorso le guide forniscono il contesto storico in molti siti ( alcuni dei quali sono ancora cosparsi di macerie della guerra).

Anche conoscere la  storia di questo posto aiuterà ad apprezzarlo ancora di più.

Lasciaci un commento su questo articolo

Lascia un Commento

Viaggiare