Shopping, e non solo, a Marsiglia

 

Marsiglia è la città più antica della Francia, fu fondata 2.600 anni fa da commercianti greci.

Oggi Marsiglia è una città rinnovata sia dal punto di vista urbano che da quello culturale. E così la “nuovelle Marseille” si presenta al turista con tram nuovi, alberghi di design, gallerie, musei, eleganti ristoranti  e negozi rinomati.

Quando andare?

Marsiglia è un’ottima destinazione in qualsiasi momento dell’anno. D’altronde è  la seconda città della Francia, e quindi non “chiude mai i battenti”. In inverno, il clima è piuttosto mite, la primavera e autunno rappresentano il momento ideale per godersi appieno la città, magari passeggiando  lungo i calanchi. E poi l’estate, ottima per chi si vuole godere le spiagge della zona sud e trascorrere le serate all’aria aperta.
marsiglia


Come muoversi

Molto di quello che Marsiglia ha da offrire è concentrato intorno al Vieux Port e si può facilmente percorrere a piedi. Per andare più lontano, si può utilizzare la metropolitana, i tram egli  autobus. Un solo biglietto per un viaggio di un’ora indipendentemente da luogo ed orario costa € 1,50.
Si può anche acquistare un pass di un giorno o di tre giorni (€ 5 / € 10,50) presso i distributori automatici nelle stazioni del tram e della metropolitana, o nelle tabaccherie. Un City-Pass permette il trasporto pubblico illimitato, l’ingresso gratuito a circa 15 musei, un traghetto gratuito al Château-d’If e sconti su altri beni e servizi. Si tratta di 22 € per un giorno, € 29 per due www.marseille-tourisme.com).

E’ anche possibile scaricare il pass direttamente sul telefono, all’indirizzo www.resamarseille.com.

Chi lo preferisce, può noleggiare un’ auto: Preventivi competitivi sono generalmente disponibili a questo indirizzo www.travelsupermarket.com.

Una volta appurato come muoversi ecco cosa si può ammirare in questa città.

marsiglia

Vieux Port
Il Porto Vecchio è sempre stato il punto focale di Marsiglia. Pittoresco e ricco di atmosfera.
A pochi passi dal celebre Porto vecchio di Marsiglia, si può assistere alla classica Opera House oppure si può andare in uno dei tanti esclusivi negozi di moda.

La Canebière
Emblematico viale di Marsiglia La Canebière esprime la ricchezza, l’orgoglio e le aspirazioni dei grandi coloniali nei giorni  di negoziazione del porto.

Anche oggi che questo viale si è rinnovato con negozi di abbigliamento e negozi di kebab, la struttura rimane maestosa. Nel quartiere Capucin, si trova una zona adibita a  bancarelle ed empori che vendono profumate spezie ed altri articoli nord africani.

Le Panier
Salendo su per la collina a nord del Vieux Port, questo è il più antico quartiere urbano in Francia.

E’ di sicuro la parte più suggestiva della città. Si può passeggiare fino a La Vieille Charité (2 Rue de la Charité), un edificio del 17 ° secolo davvero stupefacente, con un porticato su tre livelli. Oggi è sede di due musei- di Archeologia del Mediterraneo e di Arte africana. Il museo di Archeologia ha la seconda collezione di Francia di tesori egiziani, dopo il Louvre.

Ma la vera chicca è la cappella a cupola di Pierre Puget. Da qui si può poi raggiungere la Place des Pistoles.

marsiglia

Le Grand Tour
Partendo dal Porto Vecchio, il Grand Tour è uno splendido modo per  ammirare le bellezze di Marsiglia senza sforzo eccessivo. L’autobus vi porterà lungo la Corniche per le spiagge a sud- ed a Notre Dame de la Garde Sormontata da una statua della Vergine e bambino la basilica è visibile da qualsiasi punto di Marsiglia. Meritevole di visita la cripta e la basilica romanico-bizantina.

Si può girare Marsiglia tutto il giorno, o anche più di due giorni. I prezzi de Le Grand Tour sono per gli adulti, di 18 € per un giorno, € 20 per due giorni. Fino agli 11 anni di età il costo  è 8 € per uno o due giorni.

Isole
La più famosa è l’isola di Se, nota per il conte di Montecristo. Visitare le fortificazioni è una esperienza suggestiva soprattutto se si è visto il famosissimo film.

Le altre due isole visitabili, Pomègues e Ratonneau (collettivamente noti come “Friuli”), sono collegate da una diga. Consentono di passeggiare lungo le scogliere calcaree di bosco. Si può vedere l’Ospedale Caroline del 19 ° secolo, utilizzato tenere lontano da Marsiglia i malati che erano in quarantena da febbre gialla. C’è anche un piccolo villaggio costruito nel 1970, con bar e ristoranti.

Oltre la città e i suoi dintorni, a Marsiglia si possono visitare interessanti musei.

marsiglia

Museo Regards de Provence
Il lungomare a nord di Porto Vecchio, a lungo abbandonato, è stato recuperato con  una serie di validi progetti, tra cui questo splendido museo che ospita una collezione privata comprendente decine di opere di artisti ispirati dalla Provenza e il Mediterraneo. € 3,50 (www.museeregardsdeprovence.com).

Museo della civiltà europea e mediterranea  (MuCEM).
Un nome ingombrante per quello che promette di essere un museo di livello mondiale. E’ sito sul lungomare e comprende l’antico Fort St Jean, affiancato da un sorprendente nuovo edificio. (www.mucem.org)

Museo delle Arti decorative e di moda
Collezioni da altri musei Marsiglia sono stati riuniti nel  bel castello Borély del 18 ° secolo (www.marseille.fr).

Oltre la visita della città si possono fare tante Gite di un giorno. Vediamo alcune possibilità

Calanques
Una delle escursioni più belle fuori di Marsiglia consiste nel salire su una barca e andare alle calanche – le scogliere calcaree e insenature che si estendono per  20 miglia a sud della città. Si immergono a strapiombo nel blu profondo, e to di colore bianco-blu crea un effetto dabbero suggestivo. Sono, però, in gran parte inaccessibili in auto e difficili da raggiungere a piedi.

marsiglia

Aix-en-Provence
Il Cours Mirabeau è la più elegante strada del sud della Francia. Il luogo dove convivecano cultura e commercio. Dista 30 minuti di bus navetta da  Marsiglia, si arriva dritti dritti alla stazione degli autobus di St Charles in Rue Honnorat (www.navetteaixmarseille.com).

Calendario di eventi e festival 2013
Dal 26 Luglio al 21 Agosto
Si possono ammirare i classici al Cinema sotto le stelle

Marsiglia – Cultural Capital of Exile 1940-1942
Agosto – 19 Ottobre

Molti artisti e intellettuali in fuga hanno trovato temporaneo rifugio in tempo di guerra a Marsiglia. Questa mostra, presso la Bibliothèque Alcazar regionale sul Cours Belsunce, racconta la storia di Marc Chagall, Max Ernst, Hannah Arendt e altri. Dal 09-11 ottobre, c’è una conferenza su quello che fu il  ruolo del diplomatico statunitense Varian Fry.

Interessante anche lo shopping estivo di Marsiglia grazie al quale si possono trovare dai prodotti locali a quelli artigianali, da oggetti provenzali ad oggetti decorativi.

La maggior parte delle strade principali per lo shopping sono solo a sud di La Canebière. In Rue de Rome, Rue Paradiso e Rue Saint Ferréol si trovano bei negozi di abbigliamento,

Lungo Rue longue-des-Cappuccini si troa un mercato quotidiano cibo che pullula di spezie e prodotti esotici.

L’alberata Cours Julien si trova nelle vicinanze, ed è la via ideale per chi cerca libri e negozi di musica. Sulla via del ritorno verso il centro, da non perdere la salumeria Hédiard-Bataille  (18 Rue Fontange).

Una volta tornati al centro, si può visitare il mercato del pesce sul Quai des Belges dal Vieux Port. E ‘la parte folkloristica di Marsiglia.

Altri negozi particolari sono  Marianne Gatto (53 Rue Grignan) dove arte, fine pelletteria e giovani stilisti danno nuova vita ad una bella casa  del 18 ° secolo; Didier Parakian (42 Rue Paradiso), uno dei principali negozi di moda di Marsiglia; Pain de Sucre (17 rue Montgrand) perfetto per i costumi da bagno; Dromel Ainé (6 Rue de Rome), fondato nel 1760, è dedicato agli appassionati di dolci, cioccolato e caffè;

marsiglia

Perché andare ora?

La frase “Capitale europea della cultura” dovrebbe essere il principale motivo per farci correre a Marsiglia. Ma questa città, la città più travolgente in Francia, appassiona per i suoi ritmi per i suoi locali, per i negozi, per il suo lungomare, per le sue strade, i dintorni. Per l’energia che sprigiona.

Ecco un esempio di come si possono trascorrere tre di giorni a Marsiglia

Si parte  per il Vieux Port, il punto focale della vita di Marsiglia zeppo  di imbarcazioni da diporto e, con la luce è giusta, di una grazia Potrete gustare un drink a Le Crystal (148 Quai du Port; 0033 491 915.976). Poi, per la cena, ottimo Le Miramar (12 Quai du Port; 0033 491 911.040) o Chez Madie (138 Quai du Port; 0033 491 904.087).

Il secondo giorno si comincia con una colazione a Les Danaïdes, una vera e propria brasserie, di Place Stalingrad. Poi si prosegue con una passeggiata lungo la Canebière, il viale emblematico di Marsiglia.

Si può proseguire per il  quartiere Capucin che stupisce con il suo strepitoso mercato con negozi di spezie e tanto altro ancora.

Una visita al Museo della civiltà europea e mediterranea e alla Villa Méditerranée (villa-mediterranee.org), dove si incontreranno tutte le culture Med . Dall’altra parte della strada, il Regards de Provence Museum (museeregardsdeprovence.com, francese soltanto, ingresso € 6) stupirà con le sue decine di opere d’arte ispirate alla Provenza e al Mediterraneo.

Per il pranzo una pausa al Café des Epices (4 Rue Lacydon; 0033 491 912.269; www.cafedesepices.com).

Nel pomeriggio si può prendere  il Grand Tour bus a due piani, dal Vieux Port (marseillelegrandtour.com; £ 15 per un giorno, £ 17,50 per due). Si può scendere   al Vallon des Auffes e poi a Malmousque. Si continua il giro al lato sud di Marsiglia, dove si trovano le spiagge. E poi si può andare a Notre Dame de la Garde, la basilica che sovrasta.

Si può terminare il tour con la fermata alla Prefettura, accanto alle principali vie dello shopping.

La sera si può prendere l’aperitivo al centro Cours Julien che allieta con le sue librerie, music bar e ristoranti etnici. Si può scegliere tra tantissimi bar e poi proseguire a Rue des Trois Rois piena di ristoranti.

L’ultimo giorno si può fare un viaggio in traghetto, dal Vieux Port,  alla isola di Se o le isole del Frioul.

Lasciaci un commento su questo articolo

Lascia un Commento

Viaggiare