New York: quello da non perdere nella Grande Mela

La Grande Mela rappresenta certamente una meta ambita da tantissimi. Inutile dirlo, a New York c’è tantissimo da vedere, girare per la città è già di per sé una vacanza.

Ovviamente tanto dipende dai giorni di soggiorno ma in questo articolo vorremmo dare alcuni consigli su alcuni dei tanti, tantissimi posti da vedere. Iniziamo dalla cultura.

New York MET

A New York se dici cultura dici Met. Il Met di New Yok, con più di cinque milioni di visitatori all’anno è più popolare sito di attrazione turistica, con una delle più ricche casse raccolte artistiche al mondo.

Il Met è custodisce due milioni di oggetti ed è capace di mettere il brivido, di confondere, di ispirare. Arti Decorative, Arte Orientale, greca e romana, Arte Medievale, Arte Moderna, Fotografia, Strumenti musicali e tanto altro. Il Met presenta più di 30 mostre e ogni anno e offre anche visite guidate gratuite di musei e gallerie specifiche.

New York Central Park

Dopo la cultura c’è l’attività fisica. A New York è possibile fare escursioni in bicicletta che consentono di visitare la città facendo attività. Il “progetto” “Bike the Big Apple“, consigliato da NYC & Company, offre cinque percorsi prestabiliti. Il più popolare ha una durata di sei ore e prevede un tour attorno al vecchio paese – l’etnico di Apple Tour, che copre Williamsburg, Roosevelt Island e il lato est di Manhattan. Altri tour consentono di visitare il Bronx ‘Little Italia, i parchi cittadini, i negozi di cioccolato di Brooklyn e di Manhattan durante la notte.Direi che vale la proprio pena pedalare.

New York Central Park

Dopo l’attività fisica c’è il relax e qui a New York ci si può rilassare al Central Park: un rettangolo di 843 acri di spazio aperto nel cuore di Manhattan. Creato nel 1860 e ’70 da Frederick Law Olmsted e Calvert Vaux, l’immenso parco è stato progettato come uno spazio libero per tutti i newyorkesi, indipendentemente dal colore, classe o credo. Ed è un’oasi fata di prati lussureggianti, di freschi boschi, di giardini fioriti, di sentieri boscosi che forniscono la giusta dose di natura e di relax tanto amata dai newyorkesi.

New York

Oggi, questo parco è ancora una delle attrazioni più popolari della città, e continua ad attirare abitanti di New York con concerti gratuiti all’aperto presso il Great Lawn ed altri eventi. Alcune tappe del parco includono la Fontana Bethesda, che delimita la lago con sue Loeb Boathouse, dove è possibile noleggiare barche a remi o gustare il pranzo in un caffè all’aperto, il giardino di Shakespeare che ha impianti e lussureggianti e skyline che ragalano una vista mozzafiato.

Statua della Libertà
Cultura, a spasso per la città con la bicicletta, il Central Park. Manca l’icona, il simbolo della Grande Mela: la Statua della Libertà. Il simbolo per eccellenza, realizzato dallo scultore francese Frédéric-Auguste Bartholdi. Visitare il monumento nazionale significa godersi una vista mozzafiato. Il viaggio per la sua isola dove ha la sede, con il traghetto, generalmente combacia con la visita alla vicina Ellis Island.

Lasciaci un commento su questo articolo

Lascia un Commento

Viaggiare