10 cose da vedere a Londra

Londra

Nell’immaginario collettivo, Londra è una città affascinante, la città dinamica e piena di opportunità per eccellenza, che non a caso attira tantissimi giovani di belle speranze da tutta Europa e non solo –compreso il nostro paese- la città che coniuga in un modo unico un grande rispetto per le tradizioni e un’anima giovane e aperta al nuovo. Londra non attira soltanto giovani (e meno giovani) che la scelgono come un punto di partenza per cambiare vita –vivere nella capitale inglese è il sogno di tantissimi- ma è anche una delle mete più amate da turisti e viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo. Se non avete ancora visitato Londra, dovete assolutamente rimediare, e questo, con la Brexit in vista, è anche il momento migliore per farlo. Bisogna essere preparati, però: Londra è davvero immensa, e le cose da vedere a Londra sono veramente tantissime.

Meglio dunque partire preparati e avere in mente una lista di cose che proprio non si può fare a meno di vedere se ci si trova nella capitale inglese. L’itinerario ideale a Londra è uno che mixa le mete più tradizionali, le attrattive classiche e iconiche che raccontano la città, a delle chicche che permettono di conoscere Londra, le sue tradizioni, il suo popolo, più in profondità, in modo da ritornare pienamente soddisfatti del vostro viaggio nella city!

Londra simbolo underground

Partiamo dalla tradizione più squisitamente british: un salto a Buckingham Palace, per assistere al cambio della guardia, è assolutamente d’obbligo una volta messo piede nella capitale inglese. Buckingham Palace è la residenza della monarchia inglese, costruita nel 1703 per il duca di Buckingham, e soltanto in seguito acquistata da Giorgio III che ne fece la residenza sua e della famiglia reale. Il palazzo colpisce per la sua maestosità: conta ben 775 stanze, e vanta un immenso parco reale di 20 ettari. La cerimonia del cambio della guardia di sua maestà avviene intorno alle 11.30.

Il simbolo per eccellenza di Londra è probabilmente il Big Ben, la famosissima torre dell’orologio, il più preciso dell’intero globo. La Clock Tower, insieme alla Victoria Tower, sovrasta l’House of Parliament, conosciuta anche come palazzo di Westminster, in cui hanno sede le due camere del Parlamento inglese: l’House of Commons e l’House of Lords,  un grandioso edificio di 1200 stanze.

Probabilmente il Big Ben si gioca il titolo di simbolo universalmente conosciuto della capitale inglese con il London Eye, conosciuto anche come  Millennium Wheel (Ruota del Millennio), una suggestiva e imponente ruota panoramica situata sulla riva sud del Tamigi tra il Ponte di Westminster e l’Hungerford Bridge. Il London Eye è la ruota panoramica più alta di tutta l’Europa. Si è affermata come una delle attrazioni più visitate a Londra: non c’è da stupirsi, dal momento che fare un giro su questa straordinaria ruota panoramica significa godersi una vista mozzafiato della capitale inglese, sui monumenti più famosi della città.

Londra, come già detto, è immensa, ma come punto di partenza per visitarla si può stabilire  Trafalgar Square, la piazza grandiosa da cui si snodano  le arterie principali della city: The Mall, il viale che conduce a Buckingham Palace, lo Strand, che porta alla City, e Whitehall, da percorrere per arrivare all’House of Parliament. A Trafalgar Square si trova la National Gallery, il museo più importante di Londra e uno dei più celebri in tutto il mondo, che ospita, tra gli altri, opere di Botticelli e Raffaello.
Che Londra sia una città in cui l’arte è di casa lo si comprende anche visitando la Tate Gallery, una delle gallerie d’arte più importanti e all’avanguardia del mondo, che ospita opere di  Picasso, Matisse, Dalí, Kandinsky e Van Gogh. Tappa poi al British Museum, il museo pubblico più antico al mondo, che offre un viaggio unico dalle origini della storia fino all’arte contemporanea, tra incisioni preistoriche su pietra, reperti dell’antico Egitto, dipinti del XX secolo.

E’ stata dichiarata patrimonio dell’umanità, è protetta dall’Unesco, incanta con la sua storia e la sua architettura incantevole. Stiamo parlando della Torre di Londra, un’altra delle cose che non si può assolutamente evitare di inserire nella lista delle cose da vedere a Londra. Si tratta di un complesso monumentale di torri, edifici e cortili circondati da alti bastioni eretto nel 1078 lungo il Tamigi per proteggere i Normanni. La White Tower custodisce la straordinaria St. John’s Chapel, capolavoro di architettura normanna.

Londra Tower bridge

Se parliamo dei simboli tradizionalmente associati alla capitale inglese, e che non si può fare a meno di vedere dal vivo quando ci si trova finalmente a Londra, dobbiamo certamente includere anche il Tower Bridge, che collega la zona di Southwark alla Torre di Londra. In questo Tower Bridge, con una passerella in vetro che collega le due torri neogotiche della struttura a 42 metri di altezza dalle acque del Tamigi, è possibile ammirare un panorama mozzafiato, e visitare le Sale Macchine Vittoriane e la Tower Bridge Exhibition, una mostra interattiva che accompagna lungo tutta la storia di questa opera simbolo di Londra.

Londra è anche natura: un salto alla riserva naturale di Richmond Park, che ospita oltre 600 cervi, è d’obbligo per ricaricarsi dalla frenesia cittadina; obiettivo che si può raggiungere visitando anche i parchi di Londra, come Hyde Park o Saint James, famosi per la loro estensione e per ospitare animali quali scoiattoli e volpi.
Con un battello attraverso il Tamigi si può poi  raggiungere Greenwich e visitare il Greenwich Royal Observatory. Greenwich è famosa in tutto il mondo perché è qui che passa il meridiano zero, il meridiano di Greenwich, appunto, da cui vengono misurate le ore di tutti i fusi orari del mondo. Degni di nota, oltre all’osservatorio reale dedicato al meridiano di Greenwich, ci sono anche lo straordinario parco e il centro, che è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Lasciaci un commento su questo articolo

Lascia un Commento

Viaggiare