10 cose da vedere a Parigi

Parigi

Parigi foto di Pedro SzekelyOwn work, CC BY-SA 2.0, Link

Ci sono delle città, dei luoghi del mondo che non si può fare a meno di visitare almeno una volta nella vita, soprattutto se si è appassionati di viaggi. La città di Parigi, capitale della Francia, è senza ombra di dubbio da annoverare tra questi posti magici. Tante cose vengono in mente quando si pronuncia il nome di Parigi: romanticismo, cultura, storia, arte, raffinatezza. Nella città francese si respira tutto questo e molto di più.

Foto della Torre Eiffel

La torre Eiffel. Foto di karlnorlingOwn work, CC BY 2.0, Link

Sono tanti i luoghi famosi di Parigi e le sue attrazioni imperdibili , che conoscono anche coloro che non sono avvezzi a girare per il mondo: ad esempio, la Torre Eiffel, la cattedrale di Notre Dame, il museo del Louvre… tutti questi luoghi fanno parte dell’immaginario collettivo, anche di tutti quelli che Parigi l’hanno vista solo in cartolina. Senza dubbio, questi luoghi che sono diventati il simbolo della capitale francese meritano di essere visitati, non solo per poter dire di esserci stati, ma innanzitutto perché meritano, in effetti, la straordinaria fama che si sono guadagnati.

Il simbolo per eccellenza di Parigi è certamente la Tour Eiffel, l’attrattiva che tutti nominano come prima cosa se chiediamo di questa città. E la torre Eiffel lascia davvero incantati, una volta che ci si trova al suo cospetto: è alta ben 324 metri di altezza. A renderla ancora più suggestiva, alla sera, è il grandioso gioco di luci che prende il via ogni giorno dopo il tramonto, quando la torre viene illuminata. La tour Eiffel ha il primato del monumento più visitato al mondo, con una media di più di sei milioni di visitatori l’anno che vengono a Parigi ad ammirarla dal vivo. Questa torre di ferro è stata costruita in occasione dell’esposizione universale del 1889. Prima di visitare l’attrazione, il consiglio è quello di prenotare la visita alla torre Eiffel, in questo modo sarà possibile evitare la coda, e guadagnare così più tempo per visitare Parigi, dato che c’è così tanto da visitare in questa città!

Ad esempio, per mantenerci ancora sulle mete immancabili, c’è la cattedrale di Notre Dame de Paris, ben nota anche ai più piccoli per via del film Disney e del musical. Un capolavoro dell’architettura gotica, questa cattedrale è stata costruita a partire dal 1163 e completata nel 1344. Si trova nel centro di Parigi, e a renderla ancora più suggestiva contribuiscono i misteriosi demoni di pietra che svettano nella torre. Visitare Parigi significa visitare uno dei principali luoghi d’arte: non può mancare, quindi, una visita al famosissimo  Museo del Louvre, che ospita, tra le altre opere, la celeberrima Gioconda. Il Louvre sa anche sorprendere, ad esempio con  la famosa Pyramide, opera dell’architetto Leoh Ming Pei, anche questa assolutamente da non perdere. Se non avete mai visitato il Louvre, tenetevi pronti: è un museo immenso e sarà difficile ammirare tutto in una sola visita!

Museo D'Orsay

Museo D’Orsay. Foto di Javier LastrasOwn work, CC BY 2.0, Link

Vi aspetta anche il museo d’Orsay, incredibilmente suggestivo, un vero e proprio paradiso per gli amanti dell’arte, soprattutto degli impressionisti. Se ciò che amate di più del viaggiare è la sensazione di incanto e meraviglia che certi luoghi del mondo sanno suscitare, non potete perdervi una visita alla Sainte Chapelle di Parigi. Circondati dalle sue vetrate istoriate, immersi nella luce che inonda l’ambiente, vi sentirete davvero trasportati in un’altra dimensione. La Sainte Chapelle, a due passi da Notre Dame, è stata costruita nella metà del Duecento.  Fino al XIV secolo è stata la residenza dei re di Francia.
Dopo tante opere dal sapore classico volete fare un tuffo nell’arte moderna e contemporanea? Non dimenticate di fare un salto al Centre Pompidou, un museo di arte moderna e contemporanea, centro ricerche e biblioteca pubblica. Questo centro è stato progettato da Renzo Piano e Richard Rogers, e si trova nel centro del Beaubourg. Colpisce subito perché all’esterno si mostra con un groviglio di tubi colorati e cristallo brillante. Ospita una collezione permanente di opere d’arte, e in più offre un calendario di mostre temporanee che si alternano; inoltre è spesso anche sede di concerti. Perché Parigi non è solo Louvre e Museo d’Orsay!

Un altro dei luoghi iconici di Parigi è il Moulin Rouge, aperto dal 1889. Già dall’esterno è molto suggestivo; se poi si assiste a uno dei suoi spettacoli –che si svolgono tutte le sere- si verrà immersi nell’atmosfera incantata, elegante e suggestiva di questo locale che ha fatto la storia della capitale francese. E il quartiere di Montmartre, storica sede di artisti, è un’altra delle cose da vedere a Parigi: è il simbolo della Parigi bohèmien, e quel fascino rivive ancora oggi tra gli storici caffè e cabaret un tempo ritrovo di grandi artisti, come  Renoir, Picasso, Toulouse-Lautre, Bruant, Francis Carco, Mac Orlan.
Qui a Montmarte si trova la suggestiva Basilica del Sacro Cuore, da sempre meta di pellegrini e fedeli da tutto il mondo.

Il quartiere latino di Parigi è un altro luogo che merita di essere visitato. A dispetto del nome, è un luogo in cui si respira una tradizionale aria francese. Ospita, tra le altre cose, la Sorbona, la più prestigiosa università del mondo, il Pantheon, il Museo di Cluny, al cui interno si trova il Museo Nazionale del Medioevo,  che ospita una delle più grandi raccolte di opere d’arte medievali, l’Istituto del Mondo Arabo, nato dall’accordo tra Francia e 22 paesi arabi, con l’obiettivo di aiutare la diffusione e la comprensione dell’Islam. Tre piani ospitano gallerie con opere di ogni tipo divise per sezioni: Vicino Oriente, Medio Oriente e Maghreb.

Se amate l’antiquariato o semplicemente vi piace l’atmosfera che si respira nei mercatini e siete delle persone curiose, non dimenticate di fare un salto al  mercato delle pulci di St-Ouen che si svolge tre giorni alla settimana: sabato, domenica e lunedì. E’ diviso per sezioni, libri, mobili, vestiti, dischi, e potete trovarvi praticamente di tutto, da oggetti sfiziosi a oggetti d’epoca. Potete acquistare dei souvenir originali e, se fate attenzione, tra le varie offerte potreste anche trovare un vero e proprio affare, come pezzi d’epoca che vantano un alto valore.

Lasciaci un commento su questo articolo

Lascia un Commento

Viaggiare