Ceuta cosa vedere

Spagna o Marocco? Dove preferisci andare per la tua vacanza? C’è un posto che può risolvere questo dilemma: stiamo parlando di Ceuta. Infatti la caratteristica di questa splendida città è di essere spagnola, pur trovandosi sul continente africano.

Si tratta di una penisola sul Mar Mediterraneo, a Est dello stretto di Gibilterra, sulla costa africana, non molto lontano dalle città marocchine di Tangeri e Tétouan. Però non bisogna confondersi: Ceuta è una città autonoma spagnola; si trova di fronte all’Andalusia, e più esattamente alla città spagnola di Algeciras raggiungibile in traghetto in pochissimo tempo.

Ciò che rende Ceuta unica e certamente interessante è proprio il connubio della cultura europea e africana che non sono assolutamente in contrapposizione, ma convivono invece felicemente, creando un’atmosfera tale da affascinare i visitatori.

Una volta arrivati al porto, che si trova sulla parte continentale, si deve attraversare il fossato di San Felipe per arrivare al centro, racchiuso tutto nella penisola.

Ceuta

Foto CC-BY-SA di Ecemaml

La prima cosa che attira l’attenzione è la grande forticazione che dà sulla Piazza delle Armi, cioè le “Murallas Reales”, fondate dagli Arabi per difendere la città. Seguendo il camminamento percorribile sulle mura, si gode di un panorama fantastico sull’azzurro del mare e su tutta la città, con i suoi bei palazzi andalusi e le sue grandi piazze.

Una di queste ultime è la Plaza de la Constitucion, che è collegata alla Plaza de Africa dal lungomare “Paseo de Las Palmeras”. Sulla Plaza de Africa, con le sue aiuole fiorite molto ben curate, si affaccia la Cattedrale Santa Maria de la Asuncion, costruita sulla moschea tra il XVII e il XVIII secolo in stile prevalentemente neo classico, con una splendida facciata in marmo nero.

Sempre sulla stessa piazza c’è anche il Santuario di Nuestra Senora de Africa, chiamato anche “Parroquia de Santa Maria de Africa”, costruito sull’antico eremo portoghese. Il 5 agosto, al termine della Feira de Ceuta, che comprende vari eventi e manifestazioni, si festeggia appunto Nuestra Senora de Africa.

Passeggiando lungo il “Paseo de la Marina Espanola” si può già vedere lo spettacolare Parque Maritimo del Mediterraneo dell’architetto Cesar Manrique; qui laghetti, cascate, fontane e giardini sono talmente armoniosi da sembrare assolutamente naturali. Però non ci sono solo stupendi giardini; infatti, ci sono anche vari giochi per bambini, bar, ristoranti e addirittura un casinò; il Parque è perciò molto frequentato sia di giorno che di sera.

Il Monte Hacho, a Est della città, è uno dei posti da non perdere assolutamente. Si dice che sia la montagna spostata da Ercole per aprire un varco tra il Mediterraneo e l’Atlantico.Si può arrivare in cima al Monte Hacho con la funivia, e da lì vedere tutto lo stretto dal Mirador de San Antonio. Arroccata sulla scogliera c’è la fortezza del Castillo del Desnarigado, con il suo museo.

Le spiagge più frequentate dagli abitanti di Ceuta sono la Playa de la Ribera e, a Sud-Est, la Playa del Chorillo; sono entrambe sabbiose, dai fondali abbastanza bassi e ovviamente con un mare pulitissimo. Come in ogni altra spiaggia spagnola, ci sono anche i chioschi che non vendono solo bevande, ma che sono invece attrezzati per cuocere pesce o carne alla brace.

Ceuta è una piccola città ma, per tutto ciò che offre ai suoi visitatori, è un vero gioiello!

Cerca le migliori offerte in queste zone
Trivago
Lasciaci un commento su questo articolo

Lascia un Commento

Viaggiare