Algeria Piatti Tipici

Non si può parlare dei piatti tradizionali algerini senza fare prima una premessa:

La cucina algerina presenta molte differenze tra le zone costiere, dunque le grandi città come la capitale Algeri, e tutta la zona dell’entroterra; in quest’ultima troviamo la vera cucina maghrebina, senza contaminazioni. Nelle città costiere, invece, la cucina francese ha influenzato un poco i piatti tradizionali. Senza parlare poi del fatto che, per accontentare tutti i turisti che arrivano ogni giorno ad Algeri e nelle altre città turistiche, alcuni ristoranti propongono addirittura la cucina internazionale.

Comunque, anche in queste città, ci sono molti ristoranti che preparano esclusivamente cucina tradizionale algerina, basta informarsi bene per trovarli.

Ovviamente il couscous è immancabile, come in Marocco e in Tunisia. In Algeria il couscous viene chiamato KSEKSOU; poi, in base ai vari ingredienti, può essere un MASFOUF, un BARKOUKESS, ecc…

Ritroviamo la semola, ingrediente principale del couscous, in molti altri piatti tipici, come per esempio le zuppe o i dolci. Uno di questi è il RFISS che è a base di semola, noci, datteri, burro e fiori d’arancio; poi c’è la KHFAF che è una torta di semolino che, con l’aggiunta del miele, diventa invece la TAMMINA.

Khfaf_de_Kabylie

Foto CC-BY-SA di Wicanto

Sempre con la semola, si fanno le MAHDJOUBA, con un ripieno di pomodori e peperoni; le frittelle di semola sono le BAGHRIR.

Le verdure e gli ortaggi, soprattutto nel periodo del Ramadan, ma non solo, sono ingredienti principali di molte zuppe, ma anche di molte insalate come per esempio quella di peperoni grigliati, la FELFA, oppure la giardiniera di verdure chiamata TBIKHA.

Per quanto riguarda le carni, sono cucinate in vari modi, ma la preparazione più tradizionale è quella dove sono stufate con delle verdure, nelle apposite pentole chiamate TAJINES, dalle quali proviene anche il nome di queste pietanze.

La carne è l’ingrediente principale delle polpette, sempre molto speziate, che possono essere di pollo, le MHAVET, oppure d’agnello, le METEWAN. Le KEFTA assomigliano molto agli hamburger.

La carne di pollo viene preparata in tantissimi modi e ogni piatto ha un nome diverso: lo YAHNI è pollo fritto; il pollo stufato con ceci si chiama CHETITHA DJEDJ, quello stufato con aggiunta d’uovo e limone è chiamato SFERIA; invece il RECHTA è pollo con semolino.

Tutte queste pietanze salate sono accompagnate dal pane algerino, che viene preparato senza lievito e in genere cotto alla piastra; normalmente durante il pranzo non si usano le posate, ma il pane serve appunto a prendere il cibo nei grandi piatti da portata.

Una bevanda tipica algerina è a base di latte fermentato e si chiama LBEN; questa bevanda accompagna di solito i dolci. Uno di questi dolci è lo TCHARAK, un croissant con ripieno di pasta di mandorle.

Le altre bevande sono il caffè, preparato alla turca, oppure il tè, di solito alla menta. I vini algerini sono eccellenti, sia i bianchi che i rossi o i rosati; alcuni dei migliori vini sono prodotti nelle aziende vinicole situate nella zona occidentale dell’Algeria, nelle province di Orano e Algeri.

Lasciaci un commento su questo articolo

Lascia un Commento

Viaggiare